Yoga della Bellezza

Presentazione del percorso di otto lezioni di Tantra Yoga

a cura di Francesca Cozzolino insegnante yoga

Open Day  lunedì 8 aprile 2019 dalle 19.30 alle 21.00

partecipazione libera e gratuita

Le otto lezioni si terranno nelle seguenti date:

15 aprile, 29 aprile
6 maggio, 13 maggio, 27 maggio
3 giugno, 10 giugno, 17 giugno

lunedì dalle ore 19.30 alle 21.00

contributo: 75.00 euro se si partecipa a tutto il percorso di otto lezioni

40.00 euro ogni quattro lezioni (non c’è possibilità di iscriversi a singole lezioni)
tesseramento associativo anno 2019 euro 8.00

Yoga della bellezza (2).jpg

 

 

a cura di Francesca Cozzolino insegnante yoga

YOGA&AYURVEDA

Diplomata in operatore in medicina ayurvedica presso Ananda Ashram Milano con il Vaidya Swami Nath Mishra 2015

Diplomata in yoga del respiro(branca yogaterapia) con il maestro Rino Siniscalchi 2016

Ultimo anno diploma triennale in yoga classico presso ISFY(Federazione Italiana yoga Roma)

Corso di massaggio tibetano kunye presso SORIG KHANG Pomaia 2015

Diploma in yoga bambini e ragazzi presso AIYB Brescia

Diploma ayurveda e maternità presso Tiari yoga&ayurveda di Genova.

Si avvicina al tantrismo attraverso insegnamenti di Gioia Lussana, Daniel Odier

In formazione yoga&gravidanza presso Samadhi, Firenze

Ha seguito  corso di religioni e filosofie dell’india presso l’orentale di Napoli

Ha seguito il corso di civiltà e religioni indotibetane presso l’Orientale di Napoli

Segue il corso di letteratura sanscrita presso l’Orientale di Napoli

 

 INTRODUZIONE:

Lo yoga tantrico kashmiro è lo yoga che apre alla meraviglia e all’intensità della vita nella sua totalità, brucia ciò che è superfluo per far risplendere l’essenza stessa delle cose.

Il praticante, dunque, è un rasika, ovvero colui che assapora la realtà nella sua bellezza. Le emozioni vengono vissute come combustibile che incrementa la vita della coscienza.

Come dice il maestro Daniel Odier: ” Ogni percezione, ogni pensiero, ogni emozione permette di scivolare spontaneamente nella coscienza, nel divino che è in sé”.

PRATICA:

Attraverso la fluidità delle posizioni fisiche esploreremo lo scorrere del soffio vitale e osserveremo il dipanarsi delle coloriture emozionali che man mano affioreranno durante la pratica, in un clima di amorevole accoglienza.

Termineremo con una breve meditazione.

 ” Supponi che il tuo corpo sia pura spazialità luminosa contenuta dalla pelle e accedi all’infinito”

Vijnabhairava Tantra