un asana al giorno… BAKASANA (la cicogna)

 

a cura di Angela Malvone

insegnante di Hatha Raja e Kriya Yoga

un asana al giorno BALASANA .jpg

Bakasana(la cicogna)

Portati in piedi in Tadasana 

Poi esegui Padahastasana come riportato di seguito 

Apri le braccia e portale verso l’alto 

Estendi il corpo verso l’alto come se volessi spingerti più in su possibile 

Poi piegati in avanti portando le braccia distese parallele alla terra 

Porta l’addome all’interno e spingi il bacino in opposizione alle spalle 

Espira e inspira e lentamente scendi con le braccia verso il basso,  fino al punto di massima estensione

Con le mani afferra i polpacci e spingi più possibile il petto alle cosce

Per aiutarti portati in un leggero piegamento delle ginocchia 

Il petto dovrà poggiarsi alle cosce 

Respira sentendo il respiro sottile e lungo 

Porta le mani ai lati dei piedi 

Apprezza la distensione della colonna e conquista contatto con le mani alla terra sempre più ad ogni espiro 

A questo punto appoggia i palmi delle mani davanti ai piedi  con un piegamento lieve delle ginocchia 

Poi piega i gomiti e fai aderire le ginocchia alle braccia

Mantieni questo contatto per tutto il tempo

Portati in avanti lentamente spostando il baricentro e portati in appoggio sui metatarsi dei piedi 

Lentamente, con piccoli movimenti, spostati in avanti con il capo che guarda avanti e solleva i piedi

Sei nella posizione, sosta trovando il punto di equilibrio 

mantra: io posso!

varianti: 

  1. puoi procedere in maniera dinamica, ripetendo più volte il movimento, prima si sostare; per migliorare la posizione
  2. Puoi praticare a partire stando accovacciato con le braccia tra le gambe e le mani a terra
  3. Puoi avanzare nella pratica spostando l’appoggio delle ginocchia alle ascelle 
  4. Puoi avanzare nella pratica appoggiando il capo a terra  dinanzi e portando la colonna verticale alla terra 

note: attenzione a non entrare nella posizione con slancio,  né con sforzo, ma con micro movimenti, come a studiare il corpo nel movimento e nell’equilibrio

Non ti scoraggiare se non riesci subito, è un asana difficile 

benefici 

  • controllo di tutto il corpo 
  • da forza al plesso solare 
  • migliora l’equilibrio
  • migliora la concentrazione 
  • padronanza di sé

controindicazioni 

  • gravidanza
  • disturbi cardiovascolari 
  • problemi ai polsi 

Buona Pratica e Buona Vita!

un asana al giorno… Jathara Parivartanasana (la torsione da supini)

a cura di Angela Malvone

insegnante di Hatha Raja e Kriya Yoga

un asana al giorno JATHARA PARIVARTANASANA.jpg

Jathara Parivartanasana (la torsione da supini)

Portati seduto e poi disteso 

Piega le ginocchia, portando i piedi sotto le ginocchia 

Porta le ginocchia al petto e sosta espira inspira

Senti la colonna nella zona lombare aderire al pavimento

Porta il mento verso il collo 

Apri la braccia ai lati a croce 

Espira e inspira 

Ruota entrambi le ginocchia verso destra e porta lo sguardo verso sinistra mantenendo la spalla sinistra poggiata al pavimento

Le ginocchia tenderanno a giungere al pavimento

Sei nella posizione, resta e ripeti il mantra 

Nella condizione dell’espiro rilassa i punti di tensione e di resistenza ed apprezza la torsione della colonna vertebrale

Osserva la pressione viscerale e respira

Rientra ruotando il bacino e porta i piedi a terra

Esegui dall’altro lato

mantra: sono nel flusso divino!

varianti: 

  1. puoi procedere in maniera dinamica, ripetendo più volte il movimento, prima si sostare; per migliorare la posizione
  2. una volta giunti alla rotazione, quando le ginocchia sono al pavimento, puoi distendere la gamba sinistra ed afferrare con la mano l’alluce distendendo il ginocchio, come è mostrato nell’immagine Il volto sarà centrale, rivolto verso l’alto Rientra come suddetto e ripeti dall’altro lato

note: assicurati di avere il mento verso il collo e la mantibola rilassata 

benefici 

  • stimola il movimento dei dischi intervertebrali 
  • massaggio viscerale
  • apre il petto e il respiro 

controindicazioni 

  • gravidanza inoltrata
  • lesioni e protesi alle anche 
  • lesioni spinali

Buona Pratica e Buona Vita!

un asana al giorno… Balasana (il bambino) e Sasangasana (la lepre)

a cura di Angela Malvone

insegnante di Hatha Raja e Kriya Yoga

un asana al giorno 5.jpg

Balasana (il bambino) e Sasangasana (la lepre)

Portati in ginocchio, seduto con i glutei ai talloni espira ed inspira sei in Vajrasana

Lascia andare le braccia ai lati del corpo espira ed inspira

Rilassa le spalle

Lentamente  piega il collo portando il mento verso lo sterno e srotola la colonna vertebrale fino a raggiungere con il capo il pavimento 

La fronte è appoggiata alla terra

I glutei sono poggiati ai talloni 

Rilassa le braccia, senti i gomiti in appoggio alla terra e rilassati 

Rilassa tutti i muscoli che non partecipano alla posizione 

Respira apprezzando la chiusura e ripetendo il mantra 

Rientra con molta lentezza per favorire il ristabilirsi del flusso sanguigno nel corpo 

Fermati e resta in Vajrasana

mantra: sono padrone di me stesso!

varianti: 

  1. Sasangasana dalla posizione di balasana procedi sollevando i glutei dai talloni, la testa ruoterà su se stessa e sarà appoggiata alla terra dall’attaccatura dei capelli verso il centro del capo. Con le mani afferra le caviglie, porta i pollici delle mani all’interno dei malleoli e le dite all’esterno. Rilassa e respira e ripeti il mantra Rientra lentamente passando  per Balasana e Vajrasana L’immagine ti mostra la posizione finale  mantra: sono maestro del mio corpo, sono maestro di me stesso!
  2. dalla posizione di Sasangasana puoi procedere ancora portando l’appoggio profondo sul capo, unire le mani sopra i glutei e sollevare le braccia verso l’alto con un profondo incrocio delle scapole e ancora portando i piedi  verso l’alto, verso i glutei  

 

note: attenzione a non ruotare il capo verso dx o sx 

benefici 

  • sviluppa la flessibilità della colonna vertebrale 
  • rilassa le spalle 
  • allevia il mal di testa 
  • libera le orecchie

controindicazioni 

  • problemi alle ginocchia
  • gravidanza dopo il primo trimestre 
  • lesioni spinali 

Buona Pratica e Buona Vita!

un asana al giorno… Bhujangasana (il cobra)

a cura di Angela Malvone

insegnante di Hatha Raja e Kriya Yoga

foto un asana al giorno 3.jpg

Bhujangasana (il cobra)

Portati disteso con l’addome al pavimento 

Appoggia la fronte al pavimento 

Braccia distese lungo il corpo

Porta le mani ai lati del petto, avvicina i gomiti al corpo

Solleva il capo, espirando solleva il petto spingendo sui palmi delle mani

Ergiti, respirando e lasciando che il respiro abbassi il pube  e l’ombelico verso la terra

Rilassa il bacino, le anche e i piedi 

Assicurati di avere dal bacino e i piedi rilassati e respira ripetendo il mantra 

Rientra, abbassando gradualmente il pube, l’ombelico, le costole, il petto, la fronte 

mantra: mi ergo, sono forte e determinato

varianti: 

  1. puoi procedere in maniera dinamica per migliorare la posizione 
  2. puoi cominciare dall’appoggio dei pugni uno sull’altro e poggiarvi il mento
  3. poi procedere poggiando i gomiti davanti al viso e sostenendo il volto con le mani a coppa
  4. puoi procedere portando gli avambracci al pavimento
  1. variante più impegnativa, puoi portare le mani in appoggio e distendere i gomiti 

benefici 

  • sviluppa la flessibilità della colonna vertebrale 
  • espande la cassa toracica 
  • dà forza a braccia e polsi e petto 

controindicazioni 

  • gravidanza
  • lesioni spinali 

Buona Pratica e Buona Vita!

un asana al giorno… Ardha Chandrasana (la mezzaluna)

 

a cura di Angela Malvone

insegnante di Hatha Raja e Kriya Yoga

 

un asana al giorno 2.jpg

Ardha Chandrasana (la mezzaluna)

Portati in piedi in tadasana espira ed inspira

Apri le braccia a croce espira ed inspira

Solleva le braccia verso l’alto sopra il capo e sollevati sulle punte dei piedi

Con la mano destra afferra la sinistra da dietro e tira delicatamente verso l’alto 

Poi piegati leggermente verso sinistra 

Riporta i talloni su pavimento, notando di avere il tallone sinistro naturalmente sollevato

 Rilassa logo parte del corpo che non è coinvolta nella posizione e respira nell’immobilità della posizione e ripeti il mantra

Osserva l’estensione del laterale sinistro e la contrazione destra e ancora respira osservando e rilassando 

Rientra, riportando le braccia al centro e portando entrambi le mani al cuore o in tadasana 

Respira apprezzando l’espansione laterale e sosta quanto tempo occorre perché il respiro torni regolare 

Esegui dall’altro lato 

mantra: forza e coraggio sono in me, forza e coraggio 

varianti: 

puoi procedere a talloni uniti invece che con i piedi aperti quanto le spalle, realizzerai maggiore equilibrio e slancio

benefici 

  • sviluppa l’espansione toracica 
  • estende la spina dorsale  
  • favorisce un respiro libero

controindicazioni 

  • problemi di pressione alta evitare l’estensione con le braccia in alto (si può praticare con le mani al petto)
  • lesioni spinali

Buona Pratica e Buona Vita!

Master Yoga per la Gravidanza

 

domenica 15 dicembre 2019 dalle ore 9.30 alle 13.00

L’incontro è aperto a coloro che hanno conseguito il diploma di insegnanti o che sono in formazione per diventare insegnanti yoga.

master-yoga-per-la-gravidanza pdf

 

Corso di Yoga per la Gravidanza tenuto da Giuliana Umbri, insegnante di Raja Yoga dell’ “Accademia di Raja Yoga Satcitananda”

 

Giulia Umbri segue da molti anni le donne in gravidanza ed è lieta di condividere questa meravigliosa esperienza con insegnanti che vorranno.

Il corso è rivolto agli insegnanti di Yoga che desiderano insegnare anche alle donne in gravidanza e ha una durata di 4 ore circa.

Il master è correlato di tutta la pratica adatta in gravidanza: Stretching, Asana e soprattutto Pranayama, in particolare quelli da adottare negli ultimi mesi, durante il travaglio e durante il parto. Seguendo un percorso che si svilupperà mese per mese, le donne avranno la possibilità di conoscere a fondo il proprio corpo che cambia e di collegarsi ad esso con più consapevolezza.

Particolare attenzione si darà all’approccio che è importantissimo in quanto attraverso la conoscenza e la fiducia nell’insegnante, tutto il lavoro a seguire sarà più semplice e armonico.

Si approfondirà la parte meditativa che riguarda soprattutto il rapporto intimo e consapevole tra la futura madre e il suo bambino.

Giuliana Umbri

Insegnante di Raja Yoga dell’Accademia “Satcitananda”

Nasce a Sorrento il 20 Novembre 1957.

 Si appassiona molto presto alle filosofie orientali e questo la spinge a leggere e a documentarsi sullo Yoga. L’incontro con
“ Autobiografia di uno Yoghi” di Paramahansa Yogananda le cambia la vita, comincia percorsi di preghiere e meditazione (che durano anni) con un gruppo di persone che ancora oggi fanno parte della sua vita. Tra loro c’è Andreina Rinaldi che diventa la sua insegnante di Yoga. Giuliana lo pratica costantemente per anni e se ne appassiona sempre di più. Nel frattempo Nasce a Sorrento l’Associazione Magie della Natura e all’interno di essa l’Accademia di Raja Yoga Satcitananda diretta da Andreina Rinaldi.  Lo Yoga è diventato puro Amore per Giuliana che decide di frequentare i 4 anni che servono come formazione per diventare insegnante di Raja Yoga e nel  2010  si diploma.

Gli Aforismi Yoga di Patanjali, la Baghavad Ghita, Yogananda e tanti altri testi da cui ha studiato diventano il punto da cui partono gli insegnamenti che diventano fondamentali per la sua crescita come persona, come donna e come insegnante di un’ antica e meravigliosa scienza:  il Raja Yoga!

Oggi, tra tirocinio e insegnamento sono quasi dieci anni che divulga lo Yoga nella stessa accademia in cui si è diplomata, portando avanti corsi di 1°e 2° livello di Raja Yoga , Yoga per la gravidanza.

Da oltre 28 anni è impegnata a divulgare i benefici della dieta vegetariana/vegana/biologica.

Corsi e Seminari:

2019 Seminario di Lila Yoga tenuto da Fiorella Spiezia

2017 Yoga Therapy Seminario di 9 weekend tenuto da Mandeep Singh

2017 Pratica di Lu Jong tenuto da Bettina Pfaff

2011 “La colonna vertebrale nella pratica Yoga” tenuto da Claudio Conte

2009 Corso di Yoga per la gravidanza

2009 Seminario sui Pranayama tenuto da Bettina Pfaff

2009 Seminario sui Mudra tenuto da Bettina Pfaff

Durante gli anni di Accademia ha frequentato i corsi di Alberta Biressi sullo Yoga dell’Energia. 

YOGA del Suono

Sabato 9 novembre 2019 dalle ore 15.00 alle 18.00

Locandina yoga del suono

 

Maria Teresa Rega Insegnante Yoga, Naturopata, Fisioterapista, Musicoterapeuta.

Il mio percorso è quello di una donna in cammino che inserisce e integra nelle sue competenze le discipline che negli anni si sono intrecciate e incontrate in una unica proposta divulgativa. Da qui nasce lo yoga del suono dove il respiro vibrato diventa strumento per la consapevolezza del Sè e della possibilità di una centratura dove si ri-armonizzano corpo mente psiche per una evoluzione personale partendo dal qui e ora…..

Evento su Facebook: clicca

LU JONG – YOGA TIBETANO

 

Sabato 9 e Domenica 10 novembre 2019

WhatsApp Image 2019-11-08 at 08.22.39.jpeg

Evento su Facebook: clicca

Clicca per la Posizione su google maps

Il corso si terrà sabato e domenica mattina dalle 9.00 alle 13.30
Contributo per le due pratiche 70 euro
Il seminario è organizzato in modo che la domenica sarà consecutiva alla lezione di sabato.

https://youtu.be/_hYopX1tw_Y

Grazie alla pratica del LU JONG, gli elementi primordiali di cui siamo costituiti: Etere, Aria, Acqua, Fuoco e
Terra (in relazioni con quelli in natura)si armonizzano portando equilibrio alla nostra mente, corpo ed energia
e favorendo uno stato di benessere generale.
Il Lu Jong trae origine dal Buddhismo Tibetano ed è basato sulla medicina Tibetana secondo la quale la
malattia è il risultato dello squilibrio dei 5 elementi primordiali e degli umori Loong, Tripa e Beygen
(manifestazioni e forze biologiche dei 5 elementi nel corpo simili a Vata, Pitta e Kapha in Ayurveda).
Combinando respiro consapevole, posizione e movimento, il Lu Jong apre dolcemente i meridiani, scioglie
blocchi fisici, energetici e mentali e mobilita energie mal direzionate. In questo modo si armonizzano i 5
elementi fondamentali di cui siamo costituiti e gli umori migliorando la salute fisica, la chiarezza mentale e il
vigore energetico. Ne risulta che possiamo combattere malattie e squilibri, trasformare emozioni negative e
accrescere la nostra vitalità.
Il Lu Jong è una forma di mediazione in movimento. Grazie alla consapevolezza del respiro, abbinato al
movimento e alla forma, mente e corpo si uniscono, favorendo e generando profonda calma interiore ed
avvicinandoci al nostro vero se`.
Adatta ad ogni età e condizione fisica, questa pratica lavora dolcemente sulla colonna vertebrale, guardiana
del nostro benessere. Supporta processi di guarigione, coltiva la consapevolezza del nostro corpo, la
sensibilità interna e la focalizzazione mentale che sono il fondamento di ogni pratica spirituale.

CV dell’Insegnante Bettina Pfaff

Sono nata nel 17 Febbraio del 1960 in Germania, a Wiesbaden, in una famiglia molto sensibile alla crescita interiore, intellettuale, artistica e spirituale.
All’età di 10 anni ho frequentato un corso di Training Autogeno che mi ha svelato delle ottime tecniche di rilassamento fisico, distensione mentale ed elevazione del pensiero.
A 12 anni ho ricevuto in mano un libro che mi ha aperto un Universo apparentemente nuovo – ma antico come il mondo – e che ha cambiato drasticamente la mia esistenza: “Autobiografia di uno Yogi” di Paramahansa Yogananda.
Così, i miei primi passi nel mondo dello Yoga li ho intrapresi all’età di dodici anni (1972). Più mi addentro in questo sentiero che fa “danzare “all’unisono spirito, mente e corpo, più mi si rivela l’immensità della Creazione, e la vastità della semplice parola “Yoga”. Dopo più di 45 anni di ricerca yogica, mi sento ancora agli inizi, sempre curiosa e profondamente stimolata ad esplorare i meandri della mente e le bellezze dello Spirito.
Sono stata ispirata e ho potuto assorbire gli insegnamenti e l’ ”essenza dello Yoga” da diverse Scuole Yoga e Maestri di Vita, che riuscivano a colmare il mio cuore e l’Anima; sapevano innalzare una Luce limpida e perciò degna da essere seguita!
____________________________________________________________________________________
1984 Diploma Insegnante di Hatha Yoga con il discepolo diretto di “Paramhansa Yogananda”, Swami Kriyananda
1984 Iniziazione al Kriya Yoga con Swami Kriyananda
Ho ampliato la mia conoscenza yogica con le pratiche di Yoga Nidra, Yoga Terapia, Raja Yoga, Yogoda, 5 Tibetani, Hormonyoga, Yoga in Coppia, Yoga applicato alla Maternità, Yoga per Ragazzi, Pranayama e Meditazione.
Durante il mio percorso yogico ho potuto sperimentare l’unione che lega strettamente le diverse materie esoteriche, studiando l’Astrologia (1995), Cristalloterapia (1997), Fiori di Bach (1998) e Reiki (Master 2004).
Nel 1995 ho fondato lo Studio Gayatri a Monza (MB) in cui ho offerto per 12 anni corsi, seminari, approfondimenti sullo Yoga Integrale, Scienze Olistiche, Reiki Usui Shiki Ryoho, Cristalloterapia, Fiori di Bach, Astrologia
Nel 2007 ho creato insieme ad altre tre donne sempre a Monza (MB) l’Ass. Cult. Jivana in cui tenevo fino al 2011 corsi e seminari di studio e crescita individuale e di gruppo (Yoga – Hatha Yoga, Raja Yoga, Yoga Nidra, Yoga in Gravidanza, Yoga per Ragazzi, Formazione Istruttori Yoga Integrale, Seminari & Stage Yoga Integrale sui 5 Tibetani, Kriya Yoga, Yogoda, Meditazione …)
Nel 2011 è nata l’a.s.d. Jiva Yoga di cui sono presidente, che ha come obiettivo di offrire sempre il meglio del mondo yogico – olistico, per imparare a costruire una profonda pace interiore e dare sollievo al proprio disagio psicofisico.
2007 Iniziazione al Kriya Yoga Originale dal Maestro Indiano Lahiri Shibendu
2008 Himalaya Iniziazione al Mantra Yoga con Rinpoche Tashi Lama Tsering in Nepal
2011 Diploma Ananda Yoga alla Scuola Europea Ananda Assisi – riconosciuta da Yoga Alliance (America) e European Yoga Federation (EYF)
2010 iniziazione al Mantra e alla IAM Meditazione – L’Integrated Amrita Meditation Technique®
2012 Meditazione Vipassana – ritiro di 12 gg – come insegnata da S. N. Goenka nella tradizione di Sayagyi U Ba Khin 2012 Yogaterapia – diploma Hari Om di Milano.
2016 Formazione LU JUNG – Yoga Tibetano con il maestro Tulku Lobsang in Germania (diploma internazionale) 2018 – Formazione Yin Yoga 30 ore in Svizzera con Mona Abter