un asana al giorno… VRIKASANA (l’albero)

a cura di Angela Malvone

insegnante di Hatha Raja e Kriya Yoga

un asana al giorno VRIKASANA

 

Vrikasana (l’albero)

Portati in piedi in Tadasana e senti con molta attenzione l’appoggio delle piante dei piedi nella terra

Osserva la tua stabilità ed espandila in tutto il corpo Osserva le ginocchia e produci una leggera flessione 

Osserva il bacino, attiva l’addome  

Poni in assetto il mento

Poni lo sguardo dinanzi a te e guarda in un punto fisso 

Mantieniti concentrato su quel punto 

Sposta il peso del corpo sul piede sinistro ed assestati sul laterale sinistro

Solleva il piede destro dal tappetino e porta la pianta:

-alla caviglia con le dita in appoggio al tappetino

-alla caviglia con le dita senza appoggiare il piede a terra

-oppure con l’appoggio all’interno del ginocchio 

-oppure con l’appoggio del dorso del piede all’inguine

Apri le braccia a croce 

Solleva le braccia verso l’alto

Unisci i palmi delle mani 

Piega leggermente i gomiti 

Espira e inspira mantenendo il punto di osservazione

Mantieni l’equilibrio e la concentrazione sul punto scelto

Sei nella posizione, resta, respira e ripeti il mantra 

Senti sempre più il corpo diventare un l’albero in cui i piedi sono delle radici profonde che ti radicano e le braccia rami che si espandono, il busto sarà il tuo solido tronco nel respiro

Rientra aprendo le braccia a croce e portando il piede destro al pavimento 

Esegui dall’altro lato

mantra: sono in equilibrio, calmo e sereno!

varianti: 

  1. puoi procedere inizialmente portando il piede alla caviglia per sperimentare l’equilibrio in sicurezza 
  2. puoi procedere in seguito con l’appoggio del piede all’interno del ginocchio
  3. solo in una pratica avanzata porta il piede all’inguine
  4. in tutte le pratiche potrai portare le mani giunte al petto in Anjali mudra finché non ti sentirai di sollevarle verso l’alto

note: lascia che l’equilibrio e la concentrazione siano il vero scopo, quindi comincia nella posizione dove ti senti al sicuro

benefici 

  • migliora l’equilibrio
  • rafforza e tonifica le gambe 
  • aumenta l’apertura dell’anca  

controindicazioni 

  • lesioni al ginocchio: puoi praticare con il piede a terra 
  • disturbi cardiovascolari: esegui con le mani al petto 

Buona Pratica e Buona Vita!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...